logo
A powerful architecture & Construction theme. Construct your website in the perfect Ratio.
Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula

Blog

Terzi Group / eccellenza  / Materiali per eccellenza: Marmo

Materiali per eccellenza: Marmo

In questo articolo noi di Terzi Group vogliamo parlarti di uno dei materiali per eccellenza, ovvero il marmo; quindi se vuoi saperne di più ti invitiamo a rimanere su questo articolo!

Anche a te di certo sarà capitato di pensare al marmo ed attribuirgli nell’immediato il fascino e la bellezza senza tempo; è così, vero? Ed è proprio così, perché il marmo da sempre ha incantato scultori ed artisti di ogni epoca, come testimoniano monumenti ed edifici dell’antichità interamente realizzati in marmo, o i luoghi di culto ed ancora le residenze più raffinate, e tutte hanno un unico comune denominatore: la loro bellezza originaria è rimasta intatta nonostante lo scorrere del tempo!

Ebbene si, nonostante la sua antichissima storia, il marmo non ha perso il suo fascino, diventando oggi uno dei materiali più apprezzati e utilizzati per l’arredamento di edifici privati e pubblici. Sulla base della composizione, della provenienza e delle particolarità cromatiche è possibile individuare numerose tipologie di marmo, ognuna simbolo di una diversa interpretazione di eleganza e fascino.

Detto questo andiamo a vedere insieme quali sono i principali tipi di marmo

È possibile classificare i principali tipi di marmo sulla base della loro composizione:

  • Marmi calcarei cristallini: si tratta di marmi caratterizzati dalla presenza di cristalli di grandi dimensioni e dall’assenza di impurità. Hanno un aspetto che ricorda lo zucchero cristallizzato e presentano cristalli dovuti a precipitazione per sovrasaturazione delle soluzioni;
  • Marmi calcarei criptocristallini: sono marmi caratterizzati da una struttura cristallina meno definita rispetto ai marmi calcari cristallini e dalla presenza di fossili variopinti responsabili delle diverse colorazioni;
  • Marmi clastici: si presentano sotto forma di piccoli accumuli nelle rocce, nei fossili cementati e in materiali calcarei o silicei;
  • Marmi serpentinosi: sono conosciuti anche come “marmi verdi di Prato” devono la loro denominazione alla rocca da cui hanno origine, il serpentino. Oltre al verde, possono assumere tonalità più scure, tendenti al blu e il giallo.

Tra le varie tipologie di marmo, originariamente veniva adoperato solamente quello bianco poiché considerato puro e perfetto proprio per la sua assenza di impurità al suo interno. In età moderna e contemporanea, al contrario, tutte le tipologie di marmo (anche quelle dalle più stravaganti particolarità cromatiche) sono state rivalutate, ognuna considerata simbolo di una diversa visione di fascino ed eleganza.

Ed è proprio l’eleganza del marmo che lo rende uno dei materiali più replicati e riprodotti in finta copia per poter conferire lusso a oggetti e superfici.

Sul mercato è possibile trovare moltissimi materiali con effetti marmo: tra i più comuni effetti marmo vi è senz’altro il classico marmo bianco con le caratteristiche venature e striature tendenti al grigio. Tra i materiali più in voga negli ultimi anni è impossibile non annoverare il gres porcellanato il quale viene realizzato in moltissime varietà e colori tra cui legno, pietra e non per ultimo il gres porcellanato effetto marmo.