logo
TERZI GROUP
Il tuo partner di fiducia.

Blog

Terzi Group / esterno  / Rivestimenti per esterno

Rivestimenti per esterno

In questo articolo noi di Terzi Group vogliamo parlarti di rivestimenti esterni, e la prima domanda che vogliamo porti è: “tu quanto ne sai?”. Qualsiasi sia la tua risposta, se l’argomento ti interessa, ti invitiamo a proseguire con la lettura.

Iniziamo subito dicendo che le facciate, si sa, determinano l’aspetto estetico dell’edificio ma non solo: esse hanno infatti la capacità di proteggerlo dalle intemperie ed è proprio per questo che scegliere il materiale giusto è importante. Ma andiamo al sodo: quando si parla di rivestimenti per esterni è naturale pensare subito all’intonaco, ma esistono in commercio tantissimi tipi di materiali e tecniche che possono donare all’edificio un valore estetico non indifferente!

Detto questo, devi sapere che scegliere i rivestimenti per esterni adatti è importante per proteggere l’edificio ed ottenere l’effetto estetico desiderato. La facciata, infatti, è l’elemento principale che determina il carattere e l’aspetto di un edificio ed allo stesso tempo il fondamentale compito di proteggere le strutture dagli agenti atmosferici.

Le facciate si sa, sono il biglietto da visita dell’edificio ed è semplice capire perché proprio l’estetica sia spesso uno dei principali motivi che spinge a scegliere un materiale di rivestimento piuttosto che un altro. Infatti, da sempre i prospetti degli edifici sono progettati e realizzati, combinando il gusto della committenza con altri fattori, come il rapporto dell’edificio con il contesto urbano locale.

Per quanto riguarda le caratteristiche dei materiali per il rivestimento degli edifici, la più importante di tutte è che devono essere durevoli nel tempo e resistenti agli agenti atmosferici. Quando si scelgono i rivestimenti per esterni, inoltre, è meglio optare per materiali che agevolino la manutenzione e la pulizia e che siano adeguati alla località e al clima in cui ci si trova, perché non tutti i materiali hanno la stessa resistenza agli sbalzi termici, all’umidità o al calore. Un ultimo aspetto da prendere in considerazione al momento della scelta è, poi, anche il costo dei rivestimenti per esterni che può variare molto da una soluzione all’altra.

Da sempre però, uno dei rivestimenti per esterni più diffusi per la finitura degli edifici è l’intonaco, in quanto è leggero, facile da posare ed economico: tutte proprietà che ancora oggi lo rendono un’ottima scelta. Si tratta di una soluzione veloce, generalmente più economica di altre scelte e adatta qualsiasi tipo di forma o superficie.

Scegliere la pietra per rivestire le facciate significa decidere per un materiale naturale, durevole e dalla notevole resa estetica. Un tempo i limiti di questo materiale si trovavano principalmente nei tempi di posa più lunghi e nella pesantezza del prodotto, tanto che in passato per le facciate rimaneva a vista il materiale utilizzato per la struttura stessa dell’edificio. Oggi, grazie alla tecnologia, è possibile ragliare la pietra naturale anche con spessori ridotti, che la rendono leggera e liscia su un lato, quindi adeguata ad ogni tipologia di rivestimento. Un’alternativa alla pietra naturale è la pietra artificiale o ricostruita, che si ottiene dalla miscela di materiali inerti e leganti molto spesso il cemento, con eventuali additivi e pigmenti.

Altro materiale usato per i rivestimenti delle facciate è il legno, materiale naturale molto apprezzato in architettura e adatto al rivestimento delle facciate, riscoperto anche per la diffusione dei nuovi edifici ecosostenibili, che hanno reso il legno uno dei prodotti simbolo della bioedilizia che può essere applicato in facciata in vari modi.

Altro sistema, è quello di applicare i laterizi che assicurano assicura ottime prestazioni in termini di estetica, efficienza acustica e termica, assicurando anche un’ottima resa estetica e una maggior resistenza agli agenti atmosferici. Inoltre, per rispondere alle esigenze dell’architettura contemporanea e di efficienza energetica, i laterizi sono ora adatti anche per la realizzazione delle facciate ventilate.